www.comune.trevignano.tv.it
Comune di Trevignano
Provincia di Treviso

home   >   Il Comune   >  Scuole

Il Comune - Scuole


Notizie tratte dal libro di:

Cristina Feltrin   e   Nicoletta Bötner
TREVIGNANO E LA SUA STORIA
II EDIZIONE AGGIORNATA  Maggio 2000

In occasione del Primo raduno Mondiale dei Trevignanesi
Tipografia Volpaghese
® Tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione totale o parziale.

L’ISTRUZIONE PUBBLICA

L'analfabetismo ha afflitto per molti secoli le campagne trevigiane. L'istruzione era un privilegio riservato a pochi eletti per lo più nobili o borghesi ed era sempre stata demandata all'iniziativa privata e agli ordini religiosi. Invece l'istruzione delle classi più povere e più deboli è rimasta, per lungo tempo, solamente un compito di cui si facevano carico i parroci. Infatti nei piccoli paesi era il parroco che radunati a sé i giovani più volenterosi e promettenti, li istruiva cercando di trasmettere accanto all'educazione religiosa, anche un po' di cultura generale.
Si dovranno attendere gli inizi del 1800 per veder sorgere, nei capoluoghi di comune, le prime scuole pubbliche riservate comunque ai soli maschi. In seguito, verranno aperte anche nelle singole frazioni, ma la frequenza scolastica resterà bassissima e saltuaria. Infatti per molti ragazzi, era impensabile poter frequentare la scuola viste le difficili condizioni di vita a cui era soggetta la maggior parte delle famiglie il cui sostentamento era legato all'attività agricola.
Così i giovani costituivano un’indispensabile forza lavoro e la scuola diveniva quell'organo che privava l’agricoltura di forti e valide braccia; braccia che comunque, per coltivare la terra, non avrebbero avuto bisogno di saper leggere o scrivere. Inoltre ad aggravare la situazione vi era il fatto che la maggior parte dei ragazzi viveva lontana dalle sedi scolastiche. Dobbiamo ricordare che a quel tempo non esistevano mezzi di trasporto pubblici; la povera gente si spostava quasi esclusivamente a piedi e perciò anche le più piccole distanze, diventavano un problema.
Comunque l'obiettivo principale dei pochi ragazzi che riuscivano a frequentare le scuole, restava circoscritto all'apprendimento delle regole più elementari; saper leggere, scrivere e far di conto.
La dominazione austriaca ha avuto un merito quello di rendere obbligatoria la frequenza scolastica sino ai 12 anni portando finalmente ordine nelle istituzioni e nei suoi insegnamenti. Con l'impero austriaco viene stabilita anche una graduazione di base (scuola sublime, media ed elementare) e vengono regolamentati in maniera precisa tutti gli insegnamenti per ogni ordine e grado.
In questo periodo sorgono anche le prime scuole pubbliche elementari femminili. Ogni comune ne doveva avere almeno una; la prima della zona è stata creata nel 1835 a Montebelluna e rappresenta il primo passo, verso l’emancipazione della donna e la parificazione della sua istruzione.
Come sempre le riforme scolastiche hanno sempre tempi lunghi e si dovrà attendere sino al 1923 prima che venga resa obbligatoria l'istituzione e in tutti i nuclei abitati con più di 200 unità, venga resa obbligatoria una scuola elementare che organizzi corsi sino al terzo anno. Sempre in questo periodo, un po’ ovunque nei grandi centri, vengono aperte anche alcune nuove scuole professionali; a Montebelluna, ad esempio, viene istituita quella di Agraria.
Ma il secondo conflitto mondiale farà segnare al processo di scolarizzazione un’ulteriore battuta d’arresto. Durante la ricostruzione post-bellica, anche la scuola riprenderà il suo cammino. Ma l’istruzione pubblica farà il grande salto di qualità solo intorno agli anni sessanta, quando cioè verrà resa obbligatoria la frequenza fino ai 14 anni, verrà istituita la Scuola Media dell'obbligo e ogni Comune perciò, si troverà a doversi dotare delle strutture idonee ad ospitare il nuovo corso di studi.
Nel 1964 il Comune di Trevignano conta quattro plessi scolastici elementari fatiscenti ed una scuola media di recente istituzione e come spesso avviene, le sedi scolastiche venivano improvvisate in edifici che in qualche modo erano sufficientemente grandi da ospitare un numero ancora molto variabile di studenti. La scuola media di Trevignano più delle altre era una di queste. Alloggiata presso un palazzo, quello Oniga Farra a Falzè, riadattato per l’occasione, era insufficiente alle mutate esigenze della nuova popolazione scolastica.

La situazione che l’Amministra-zione Comunale di allora si trovò a fronteggiare era assai difficile, ma fu comunque risolta, come riportano i verbali della seduta consigliare del 30.06.1974 tenuta dall'allora Sindaco Antonio Feltrin.

“Oggi è con legittimo orgoglio che i nostri ragazzi possono godere di tre plessi scolastici nuovi e modernamente attrezzati (Trevignano, Signoressa e Musano) e di un'altra scuola elementare ampliata e modernamente attrezzata di arredi e di impianti e di un moderno plesso scolastico per la media. Il problema può ritenersi provvisoriamente risolto anche perché il recente aumento demografico, segno evidente di un’inversione di tendenza e grazie al ritorno in loco dei nostri emigranti, crea il problema in un prossimo futuro di nuovi ampliamenti. Non abbiamo però operato solo nel campo dell'edilizia scolastica, ma anche dei trasporti, del doposcuola, con una presenza costante ed attiva a qualsiasi livello che investe lo studio e l'educazione dei nostri giovani. Sul tema abbiamo prodotto uno sforzo finanziario notevole, unitamente all'istituzione della biblioteca civica, l'acquisizione di un più capace pullman per i trasporti sociali, la creazione in fine di un moderno e razionale centro sportivo, che appaga le giuste aspirazioni e le attese dei nostri giovani..........
E' di questi giorni la volontà politica espressa unitamente dalla Giunta Municipale di istituire un razionale e moderno servizio di medicina scolastica per un primo gruppo di 300 alunni della scuola elementare...........

Tale impegno porterà ad uno sforzo finanziario notevole, ma pone l'Amministrazione sul piano di operare a livello di medicina preventiva in un settore estremamente delicato..............
E' stato in definitiva un settore delicato che ha richiesto costanti cure e non poche preoccupazioni, siamo però fermamente convinti che nessun progresso sociale ed economico può avverarsi senza passare obbligatoriamente attraverso la scuola.
Le scuole elementari di Trevignano, prima di trovare nel 1972 sede stabile in via Tre Forni, occuparono in un primo tempo, un piccolo edificio in via Montebelluna, compreso tra casa Zanella e la Nordica, per poi spostarsi in un edificio sito nella piazza del paese.
Tra la fine degli anni ottanta e i primi del novanta, la scuola è stata ampliata con l’aggiunta non solo di nuove aule ma anche di una palestra, che posta a lato dell’edificio, è ancora in fase di costruzione.
La scuola elementare di Falzè, negli anni '70 era sita nell'edificio a fianco della sede municipale. Ora invece ha trovato posto in un moderno complesso costruito negli anni ottanta proprio di fronte alla vecchia scuola che nel frattempo, è stata adibita a sede della Biblioteca Comunale.
La struttura è dotata di numerose aule, di una palestra e include anche un grande auditorium per le attività culturali, con più di duecento posti a sedere.
Falzè, grazie alla sua posizione al centro del territorio comunale, assume più di ogni altra frazione un'importanza strategica nella politica di accentramento e razionalizzazione dei servizi comunali, divenendo così luogo ideale anche per la costruzione del complesso delle scuole medie inferiori. Infatti l’edificio in via Risorgimento che le ospita venne edificato nel 1971. La scuola, ampliata negli anni '80 è ancora perfettamente funzionante e assolve ottimamente alle necessità della popolazione.

Le scuole elementari di Signoressa, come quelle di Trevignano sono state inaugurate dall'allora ministro della pubblica istruzione Ferrari Aggradi nel 1972. L'edificio sito in via Montegrappa andava anch'esso a sostituirsi al precedente, inadeguato e ormai fatiscente.

Altro corso invece ha avuto l'edificazione del complesso delle scuole elementari di Musano. E' stato realizzato a tempo di record nel 1967 e da allora è ubicato in via Carducci, ad alcune centinaia di metri ad ovest della chiesa. E' dotato di palestra e di tutti i servizi necessari al suo buon funzionamento e ancor oggi assolve egregiamente alla sua funzione.

Il dopoguerra, periodo della ricostruzione, dell'industrializzazione forzata, ma anche dell’emancipazione della donna e del suo impiego nel mondo produttivo industrializzato, vede il cambiamento radicale della famiglia e della figura della madre. Gli asili infantili che sorsero un po' ovunque e gestiti da ordini religiosi, divennero un servizio indispensabile, se non addirittura vitale, per tutte quelle famiglie dove la donna aveva un ruolo attivo nel mondo del lavoro.
Inizialmente, le scuole materne, come era accaduto per le scuole elementari, trovarono provvisoriamente sede in grandi palazzi che meglio si prestavano ad accoglierli.
Infatti a Trevignano la scuola materna occupò provvisoriamente i locali di villa Onigo, in centro al paese, mentre a Musano trovò sede in villa Coletti e a Signoressa nel palazzo Villabruna mentre la scuola materna di Falzè fu la prima che nel 1958 ebbe un edifico idoneo, costruito appositamente dietro la chiesa del paese.
Tra gli anni '70 e '80 anche le altre frazioni del comune costruirono gli edifici necessari, e oggi ogni paese ha una sua scuola materna.

Nonostante il forte calo demografico che ha caratterizzato questo ultimo decennio, queste scuole continuano a rappresentare un importante servizio per la comunità; un servizio che deve comunque il suo buon funzionamento al lavoro svolto con amore e dedizione dalle suore e dal personale impiegato.

A Musano la scuola materna, si trova in via Mercato, vicino alla Casa del Giovane, è intitolata all'avvocato G.B. Coletti, il cui lascito ne ha permesso l’edificazione nel 1935, ed è stato successivamente ampliato. Ancor oggi la scuola, rimodernata per poter svolgere al meglio il suo servizio, è perfettamente funzionante.

Signoressa invece ha la scuola materna sita vicino alla chiesa e  dedicata a San Pio X. Costruita nel 1968 è stata poi ripetutamente ampliata e ammodernata. E' in un discreto stato di conservazione, e conta un buon numero di bambini frequentanti.

Va ricordato che prima della sua edificazione i bambini del paese avevano potuto avere un loro scuola materna usufruendo di un edificio reso disponibile grazie alla generosità della contessa Villabruna.

La scuola materna di Falzè, come si è già detto, è situata dietro la chiesa, aperta già dal 1958, fu dedicata a San Giovanni Bosco; fu uno dei primi edifici eretti in Comune di Trevignano e tutt’ora è uno dei più ampi.
Ancora in ottimo stato, si presta molto bene ad ospitare le attività didattiche primarie.

A Trevignano invece, dopo essere stata ospitata nei locali di villa Onigo, l’attuale scuola materna, dedicata ai Dieci Martiri di Zapparè è stata eretta verso la metà degli anni ‘70. Sita in vicolo Favotto, proprio nel terreno compreso tra la villa che l’ha ospitata e la casa di riposo G. Pasinetti. É immersa nel verde e modernamente attrezzata, conta un notevole numero di bambini frequentanti e insieme a quella di Falzè è uno degli edifici più grandi.


SCUOLE MATERNE PARROCCHIALI
 

Asilo di Falzè - Falzè di Trevignano
Via 4 Novembre, 2 - Tel. 0423 81484




Asilo
Asilo " X Martiri" - Trevignano
Vicolo Favotto - Tel. 0423 819823

Asilo Infantile Suore Dorotee - Musano
Asilo Infantile Suore Dorotee - Musano
Via Mercato, 2 - Tel. 0423 81527




Scuola Materna
Ex Scuola Materna "S. PIO X°" - Signoressa
Via Risorgimento, 41 - Tel. 0423 81647

Nuova Scuola dell'Infanzia



Via Donatori di Sangue n. 3 (laterale Via Montegrappa)

tel/ fax  0423 818926

cell.349 0535123

mail: scuolainfanziasignoressa@yahoo.it

sito internet: www.scuolainfanziasanpiox.com

SCUOLE ELEMENTARI

Scuola Elementare
Scuola Elementare "Silvio Pellico" - Signoressa
Via Montegrappa - Tel. 0423 81768

Scuola Elementare
Scuola Elementare "Nicolò Tommaseo" - Falzè
Via Puccini - Tel. 0423 81766

Scuola elementare 'Giosuè Carducci' Musano
Scuola Elementare "Giosuè Carducci" - Musano
Via G. Carducci - Tel. 0423 81767

Scuola Elementare
Scuola Elementare "Alessandro Manzoni" - Trevignano
Via Tre Forni - Tel. 0423 81765


SCUOLE MEDIE


Scuola Media Statale Trevignano
Scuola Media Statale Trevignano
Via C. Cavour - Tel. 0423 81477

Comune di Trevignano   -   Piazza Municipio, 6  -  31040 Trevignano   -   Provincia di Treviso   -   Telefono: +39 0423 6727   -   Fax: +39 0423 672800   -   info@comune.trevignano.tv.it   -   protocollo.trevignano@legalmail.it