www.comune.trevignano.tv.it
Comune di Trevignano
Provincia di Treviso

home   >   Servizi   >  Anagrafe Stato civile Elettorale Leva

Servizi - Anagrafe Stato civile Elettorale Leva

Assessore di riferimento:

responsabile del servizio: Rossi Pietro

collaboratori: Barro Elide
                      Crema Bertilla
                      Sernagiotto Giovanna

sede: c/o municipio, piazza Municipio, 6 (piano terra) - 31040 Falzè di Trevignano (TV)
telefono:  +39 0423 672850
fax:          +39 0423 672855
e-mail: anagrafe@comune.trevignano.tv.it
p.e.c.: anagrafe.trevignano@legalmail.it

ORARI Anagrafe Stato civile Elettorale Leva
Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
9.00 - 13.00
- - -
9.00 - 13.00
15.00 - 18.00
9.00 - 13.00
- - -
9.00 - 13.00
- - -
9.00 - 13.00
- - -
9.00 - 12.30
- - -


ANAGRAFE - STATISTICHE DEMOGRAFICHE
L'ufficio anagrafe è un pubblico registro che ha la funzione di registrare nominativamente le persone residenti (che hanno dimora abituale) nel territorio comunale, sia italiani che stranieri, come singoli o come appartenenti ad una famiglia o convivenza, tenendo conto di tutti i mutamenti naturali o civili che si verificano (nascita, matrimonio, morte, immigrazione, emigrazione.....).
L'ufficio inoltre registra le posizioni dei cittadini italiani residenti all'estero che abbiano attinenza con il Comune di Trevignano (A.I.R.E. = Anagrafe Italiani Residenti Estero).
In seguito alla registrazione l'ufficio ha il compito di certificare la posizione degli iscritti (certificato di residenza, di stato famiglia, ecc.) nei confronti degli interessanti e di altri richiedenti.
Inoltre ha il compito di elaborare statistiche relative al movimento della popolazione per conto all'ISTAT.
L'ufficio anagrafe segue il rilascio delle carte d'identità, i cambi di residenza, dà informazioni per il rilascio del passaporto e ha a disposizione la modulistica che sostituisce la certificazione (autocertificazione, dichiarazione sostitutive dell'atto di notorietà) e procede alle autenticazioni di firma e di copia nei casi previsti dalla legge.

STATO CIVILE
L'Ufficio Stato Civile è un pubblico registro che provvede alla registrazione (e aggiornamento) in atti ufficiali dei fatti principali della vita delle persone quali la nascita, il matrimonio, la morte, le variazioni della cittadinanza.
Si occupa conseguentemente del rilascio di estratti e certificati desunti dalle risultanze dei registri, che hanno un particolare valore giuridico.

ELETTORALE
L'Ufficio elettorale registra la condizione di elettore dei cittadini residenti e di coloro che sono iscritti all'A.I.R.E., provvedendo alla tenuta ed alla revisione delle liste elettorali (iscrizioni, cancellazioni, variazioni.....).
Rilascia certificati di iscrizione alle Liste elettorali e di godimento dei diritti politici.
Si occupa inoltre della tenuta e dell'aggiornamento dell'albo degli scrutatori, dell'albo dei presidenti di seggio e dell'albo dei giudici popolari.
In caso di elezione l'Ufficio svolge tutte le operazioni e gli adempimenti previsti istituzionalmente, dalla stampa e notifica della tessera elettorale, alla raccolta dei dati dei seggi comunali, terminata la votazione.


                                                                INFORMAZIONI UTILI:

CAMBIO DI RESIDENZA IN TEMPO REALE
L'articolo 5 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, ha introdotto dal 9 maggio 2012, nuove disposizioni in materia di dichiarazioni anagrafiche di cambio di residenza.
La dichiarazione di residenza va effettuata presentando al Comune di nuova residenza il modello ministeriale, sotto riportato, compilato e firmato dal dichiarante e da tutti i componenti maggiorenni della famiglia. Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d'identità del dichiarante e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al dichiarante.
Alla dichiarazione di residenza deve essere inoltre allegata, a seconda dei casi, anche la documentazione specificata negli allegati A e B sotto riportati.
I cittadini potranno presentare le dichiarazioni anagrafiche con i previsti allegati in uno dei seguenti modi:
PRESENTAZIONE DIRETTA ALLO SPORTELLO NEGLI ORARI DI APERTURA:
Ufficio Anagrafe, Piazza Municipio 6, 31040 Trevignano (TV)

INVIO A MEZZO RACCOMANDATA ALL'INDIRIZZO:
Comune di Trevignano - Ufficio Anagrafe, Piazza Municipio 6, 31040 Trevignano (TV)

A MEZZO FAX
esclusivamente al numero: 0423 672855

PER VIA TELEMATICA
-  a mezzo posta elettronica semplice esclusivamente all'indirizzo: anagrafe@comune.trevignano.tv.it
- tramite la PEC (posta elettronica certificata) del dichiarante esclusivamente all'indirizzo: protocollo.trevignano@legalmail.it
La trasmissione telematica della dichiarazione e dei suoi allegati è consentita ad una delle seguenti condizioni:
• che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
• che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della Carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
• che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
• che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Dal sito del Ministero dell'Interno:
Dichiarazione di residenza
Dichiarazione di trasferimento all'estero
Allegato A - documentazione necessaria per l'iscrizione anagrafica di cittadini di Stati non appartenenti all'Unione Europea
Allegato B - documentazione necessaria per l'iscrizione anagrafica di cittadini di Stati appartenenti all'Unione Europea

Per dichiarazioni non corrispondenti al vero, saranno applicati gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, ovvero:
• la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione;
• il rilievo penale della dichiarazione mendace;
• l'Ufficiale d'Anagrafe effettuerà apposita segnalazione alle autorità di pubblica sicurezza delle discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti.

Si invita pertanto a verificare la correttezza dei dati indicati nel modello prima di presentarlo all'Ufficio Anagrafe
Il controllo per la conferma della dichiarazione di residenza, da effettuarsi entro 45 giorni dalla sua presentazione, viene effettuato da un agente della polizia locale dal lunedì al sabato. Per motivate esigenze, il cittadino può indicare degli orari preferenziali per tale controllo, all'interno di quelli previsti.


NUOVA CARTA DI IDENTITA’ ELETTRONICA

Il Comune di Trevignano è uno dei due Comuni della Provincia di Treviso abilitato al rilascio delle nuove carte di identità elettroniche, unica carta di identità rilasciabile dal 07.11.2016.

La nuova CIE deve essere richiesta all’Ufficio Anagrafe, preferibilmente su appuntamento, che acquisirà i dati (foto, impronte digitali e firma).

Non verrà consegnata al momento della richiesta, ma rilasciata direttamente dal Ministero degli Interni, stampata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (IPZS) e spedita all’indirizzo indicato dal richiedente, oppure presso il Comune, entro 6 giorni lavorativi.

Chi avesse necessità della carta di identità dovrà tenere conto della nuova tempistica.

I cittadini dovranno presentarsi personalmente agli sportelli dell’Ufficio Anagrafe muniti di:

- una foto tessera recente (massimo di sei mesi)

- documento scaduto o in scadenza, oppure di denuncia di furto o di smarrimento del documento

Le carte di identità cartacee ed elettroniche in possesso dei cittadini mantengono la loro validità fino alla loro scadenza naturale.

Il costo di rilascio della nuova CIE è di €. 22,21.

Dal 7 novembre 2016 non sarà più possibile procedere all’emissione della carta di identità in formato cartaceo.

Tutti i cittadini sono quindi invitati a controllare la data di scadenza della propria carta di identità onde evitare di trovarsi sprovvisti del documento in caso di urgenza.

Per ulteriori informazioni:   www.cartaidentita.interno.gov.it

 

INFORMAZIONI
La carta di identità  è un documento di identità personale che può avere validità per l’espatrio.
Viene rilasciata dal Comune di residenza o dal competente consolato italiano per i residenti all’estero iscritti A.I.R.E.
Dal 26.06.2008 ha validità di 10 anni (precedentemente era di 5 anni) con scadenza nel giorno del proprio compleanno.

Validità della carta d'identità considerando l'età compiuta al momento del rilascio:
•    per i maggiorenni: 10 anni
•    per i minori tra i 3 e i 17 anni: 5 anni
•    per i minori di 3 anni: 3 anni

Ai cittadini ITALIANI può essere rilasciata carta d'identità valida solo per l'Italia o anche per l'espatrio. La carta valida per l'espatrio equivale al passaporto ai fini dell'espatrio negli Stati membri dell'Unione Europea e in quelli in cui vigono particolari accordi internazionali (per l’elenco aggiornato dei Paesi dove ci si può recare con la sola carta d’identità consultare il sito della polizia di Stato).

Al momento del rilascio della C.I.E. i cittadini maggiorenni residenti possono esprimere la propria volontà alla donazione di organi e tessuti presso l'Ufficio Anagrafe. Per esprimere il consenso o il diniego alla donazione è necessario firmare l'apposita dichiarazione, resa in doppia copia. L'espressione di volontà sulla donazione è facoltativa e può essere modificata in ogni momento presso l'Azienda Sanitaria. Per maggiori informazioni:

http://www.trapianti.salute.gov.it

Ai cittadini COMUNITARI ed EXTRACOMUNITARI viene rilasciata la carta d'identità valida solo per l'Italia. In questo caso ha esclusivamente valore di documento di riconoscimento e non costituisce titolo per l'espatrio.

La carta d'identità per i minori si richiede presentandosi all'ufficio anagrafe:
•    Il minore deve essere accompagnato da entrambi i genitori (o esercenti patria potestà) entrambi muniti di proprio documento di riconoscimento;
•    La presenza di entrambi i genitori è indispensabile, sia per richiedere la validità per l'espatrio della carta d'identità del minore, sia per attestarne l'identità.


PASSAPORTO
Sul sito della Polizia di Stato trovate tutte le informazioni per il rilascio rinnovo, duplicato ed ogni altro dettaglio:

Link con: www.poliziadistato.it

Espatrio per minori - nota del 27.03.2012
Il Ministero dell'Interno ha comunicato che dal 26 GIUGNO 2012 per l'attraversamento delle frontiere, TUTTI I MINORI ITALIANI dovranno essere muniti di un DOCUMENTO DI VIAGGIO INDIVIDUALE.
Il passaporto recante l'iscrizione di un minore rimane comunque valido per il solo genitore che ne è titolare fino alla naturale scadenza.


CERTIFICAZIONI
Dal 1° gennaio 2012 certificazioni solo nei rapporti tra privati
A seguito della entrata in vigore della legge di stabilità (L.183/2011), dal 1° gennaio 2012 agli uffici pubblici è vietato rilasciare certificati da esibire ad altre pubbliche amministrazioni (art.40 del D.P.R. 445/2000).
Pertanto, gli uffici comunali dello stato civile e di anagrafe possono rilasciare i certificati soltanto ad uso privato.
Questo comporta che per i certificati dell'anagrafe (residenza, stato di famiglia, contestuali, esistenza in vita, eccetera) è previsto il pagamento dell'imposta di bollo (art.4 della tariffa allegato A al D.P.R. 642/1972) e dei diritti di segreteria, ossia €. 16,00+€.0,52 per ciascun documento.
Si ricorda comunque che il cittadino può sempre rilasciare le autocertificazioni anche quando abbia a che fare con "istituzioni private": banche, assicurazioni, agenzie d'affari, poste italiane, notai (art.2 del D.P.R. 445/2000).
L'autocertificazione ha lo stesso valore dei certificati (art.46 del D.P.R. 445/2000) ma non sono dovuti né imposta di bollo né diritti di segreteria e non è necessaria l'autenticazione della firma.


CERTIFICATI "STORICI" CON RICERCA D'ARCHIVIO
La Legge 8.6.1962 n.604 nell'allegato D stabilisce, al punto 6-bis, che per i certificati e attestati redatti a mano con ricerca d'archivio (non estratti da sistema informatizzato), rilasciati anche per la determinazione dell'albero genealogico, il richiedente deve versare Euro 5,16 per ogni nominativo contenuto nel certificato, oltre alla marca da bollo da Euro 16,00.


DISPOSIZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO - DAT

Dal 31 gennaio 2018 è in vigore la legge 22 dicembre 2017, n.219 avente per oggetto: Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento.
Tale legge stabilisce che la persona interessata chiamata "disponente" possa esprimere le proprie "Disposizioni Anticipate di Trattamento - DAT".

Le DAT sono le manifestazioni di volontà che una persona maggiorenne che, capace di intendere e volere, in previsione della eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, esprime in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto di determinati accertamenti diagnostici, scelte terapeutiche o singoli trattamenti sanitari.

INFORMATIVA

MODULO RICHIESTA CONSEGNA


Comune di Trevignano   -   Piazza Municipio, 6  -  31040 Trevignano   -   Provincia di Treviso   -   Telefono: +39 0423 6727   -   Fax: +39 0423 672800   -   info@comune.trevignano.tv.it   -   protocollo.trevignano@legalmail.it